L’ assegno perequativo, questo sconosciuto

L’ assegno perequativo, questo sconosciuto

E’ bello essere poveri anche perché quando ti avvicini ai settanta anni i tuoi figli non cercano di dichiararti non sano di mente per prendere il controllo delle tue proprietà”, diceva Woody Allen.

Ma nel frattempo chi mantiene la famiglia? O in caso di separazione e divorzio a chi spetta il mantenimento dei figli?

Ovviamente è il giudice che fissa le misure economiche che garantiscono al minore la conservazione del tenore di vita goduto in costanza di convivenza con entrambi i genitori, prima della loro separazione o divorzio.

Ed in caso di redditi dei genitori particolarmente sperequati, il giudice può disporre la corresponsione di un assegno periodico al fine di realizzare il principio di proporzionalità della contribuzione.

Si parla in questo caso di assegno perequativo, che viene disposto solo al fine di riequilibrare la disparità economica degli ex coniugi e di calibrare l’importo del mantenimento  sulla base dei tempi di permanenza dei figli presso ciascun genitore e sulla valenza economica che assumono i compiti domestici e di cura dei minori assunti dai rispettivi genitori.

(altro…)