Scopri quali sono le conseguenze se smetti di pagare il mantenimento alla tua ex e ai tuoi figli.

Cosa fai se non puoi permetterti di pagare il mantenimento?

Perdite di posti di lavoro, riduzioni salariali ed altri eventi della vita possono interferire con la tua capacità di pagare l’assegno di mantenimento alla tua ex ed ai tuoi figli.

Se ti trovi in una situazione di difficoltà, la prima cosa da fare è informare l’ex coniuge e  presentare al Tribunale una richiesta di modifica dell’assegno di mantenimento spiegando in dettaglio quali sono le circostanze intervenute che ti impediscono di onorare il tuo obbligo.

Dovrai dimostrare che le cose sono cambiate così tanto che non puoi adempiere all’ordine del Tribunale.

Più prove presenti, maggiori sono le possibilità che il giudice accetti la tua richiesta.

Il consiglio è di farti aiutare da un avvocato esperto in diritto di famiglia che ti aiuti ad argomentare al meglio la tua nuova situazione finanziaria ed a risolvere la questione.

Non devi mai dimenticare che l’assegno di mantenimento per i figli va sempre versato.

Lo stato di disoccupazione in cui ti trovi non ti esime dal sostenere le spese di mantenimento per i figli che  potranno essere coperte utilizzando il Tfr, l’indennità di disoccupazione o chiedendo un sostegno economico ai nonni.

L’obbligo di pagare l’ assegno di mantenimento per i figli è sancito dal codice civile e dalla legge 54/2006, mentre l’art. 570 del codice penale prevede le varie sanzioni in caso di inadempimento del coniuge obbligato.

Le violazioni degli obblighi di assistenza familiare sono sanzionate con la reclusione fino ad un anno o una multa da 103 euro a 1.032 euro.

Quali sono le conseguenze civili del mancato pagamento del mantenimento?

Se sei inadempiente il giudice può disporre il sequestro di parte dei beni e ordinare ai terzi, tenuti a corrispondere anche periodicamente somme di danaro (come il datore di lavoro), che una parte di essa venga versata direttamente agli aventi diritto (ex coniuge e figli)

Non dimenticare che la decisione del giudice che prevede il tuo obbligo di versare il mantenimento è un titolo esecutivo a tutti gli effetti.

Ciò significa che la tua ex potrebbe notificarti un atto di precetto con cui ti intima di pagare quanto dovuto (maggiorato di interessi e spese legali) entro il termine di dieci giorni.

Se non paghi subirai un pignoramento e la conseguente esecuzione forzata su tutti i tuoi beni.

Se ti trovi in difficoltà con il pagamento degli assegni di mantenimento, chiama un avvocato esperto in diritto di famiglia per le tue domande.

Se non riesci a pagare il mantenimento per i tuoi figli ti invitiamo a contattarci. Chiamaci e ti spiegheremo come puoi agire e come puoi tutelare i tuoi diritti. Ti aspettiamo!