cupido colpito stalking

Cupido non ha più frecce al suo arco !

W. Goethe lo definiva : “Cupido, monello testardo !  “

Il dio dell’amore è in crisi ed il corteggiamento è diventata un’arte in via di estinzione.

Forse  anche Giacomo Casanova, amatore per eccellenza e sopraffino corteggiatore, avrebbe qualche difficoltà  oggi  a manifestare le sue arti seduttorie ed il suo fascino.

Il proliferare del mondo virtuale e degli appuntamenti presi in chat, trasformano la seduzione ed il corteggiamento in fantasmi sempre più evanescenti .

Inoltre,  il confine tra corteggiamento e stalking può essere impercettibile e limitare la libertà dell’uomo o della donna corteggiata, ponendola in una condizione di paura e di angoscia.

Generalmente inviare fiori, doni o lettere sono gratificante espressione di sano corteggiamento, ma senza il consenso del destinatario possono diventare molesti, sgraditi e talvolta persecutori.

Lo stesso dicasi delle telefonate, e-mail, sms che possono sfociare in forme di aggressione psicologica quando non vengano accettate dal soggetto a cui rivolgiamo la nostra attenzione.

La Cassazione penale con sentenza del 21.11.2011 n. 42953 stabilisce che l’amore non corrisposto equivale a stalking se si eccede.

Il caso nasce dal  comportamento persecutorio di una donna che a tre anni di distanza dalla fine del rapporto amoroso, continuava a molestare l’ex con “telefonate offensive, messaggi telefonici, visite presso l’azienda agrituristica avviata dall’uomo, ovvero mediante visite presso l’attività commerciale della nuova amica. “

In controtendenza, invece, è la pratica  molto amata dagli inglesi denominata  play footsie ,  il c.d. fare piedino, che per la Corte di Cassazione  [sentenza n. 2510 del 2000]  non costituisce atto di libidine, e  non è  considerata penalmente punibile.

Tuttavia “fare piedino” alla persona sbagliata o farlo in modo maldestro, potrebbe portare a conseguenze disastrose come quelle descritte nel film di Carlo Verdone “Io e mia sorella.”

I tempi cambiano e le relazioni si stabiliscono con differenti modalità,  ma un vero corteggiamento non potrà mai essere frainteso, se manifestato con rispetto dei ruoli e delle emozioni.

Ogni donna corteggiata vorrebbe sentirsi al centro dell’attenzione, ed ogni uomo corteggiatore vorrebbe essere l’esclusivo conquistatore del suo cuore, ma se non si è dotati di un naturale Savoir – Faire,  l’unica soluzione, per non cadere nella trappola dello stalking è quella di rivolgerci  alla consulenza di un accreditato Love Trainer.