25 gennaio 2016 Elisabetta De Santis

E se lui non paga l’assegno di mantenimento? Le novità della Legge di Stabilità 2016

Se il coniuge non versa l’assegno di mantenimento all’ex, ci pensa lo Stato ad anticiparlo.

Ad avvantaggiarsene saranno principalmente le donne, dato che in Italia nel 94% dei casi di separazione spetta al marito versare il mantenimento.

E’ una delle novità introdotte dalla legge di stabilità 2016, che ha istituito, in via sperimentale, un Fondo di solidarietà a tutela del coniuge bisognoso.

La nuova norma prevede che il coniuge separato che si trovi in stato di bisogno, non sia cioè assolutamente in grado di provvedere al proprio sostentamento ed a quello dei figli minori o maggiorenni portatori di handicap grave, possa presentare al Tribunale di residenza domanda per ottenere l’anticipazione dallo Stato di tutte o parte delle somme non versate dall’altro coniuge.

mantenimento

Potranno usufruirne soltanto le coppie separate e non divorziate, a condizione che nella separazione sia stato previsto un assegno di mantenimento per il coniuge oltre che per i figli.

Il Tribunale, entro trenta giorni, può respingere o accogliere la domanda, ed in questo secondo caso la trasmetterà al Ministero della Giustizia per la liquidazione delle somme.

Sarà lo Stato, poi, a rivalersi sul coniuge inadempiente.

La norma, non ancora in vigore in attesa del decreto attuativo che dovrà essere emanato entro il prossimo 31 gennaio, ha però già suscitato diverse critiche, soprattutto in relazione alla possibilità di abuso.

Dal momento che sarà lo Stato ad anticipare gli importi, infatti, non è difficile immaginare che qualche coppia possa accordarsi per ottenere fraudolentemente questo sussidio, altrimenti non dovuto.

Se utilizzato in maniera adeguata, invece, potrebbe rappresentare un ottimo strumento affinché venga garantito al coniuge più debole ed ai figli l’assegno di mantenimento previsto dalle condizioni di separazione.

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *