1 settembre 2015 Francesca Forani

Se il padre è assente

La lontananza è come il vento che fa dimenticare chi non s’ama …” ma può costringere al risarcimento del danno.

Stiamo parlando del danno derivante da colpevole mancanza della figura paterna.

Ed essendo lesivo dello sviluppo della personalità del figlio, è un danno risarcibile.

Ovviamente non ci si riferisce agli oneri paterni derivanti dal mantenimento economico, ma della violazione degli obblighi genitoriali di cura ed istruzione che sono considerati

«[…] ancor più fondamentali per il corretto sviluppo di una psiche in formazione, quale quella di un minore». [Trib. di Roma sentenza n.17401/2014]

Se il padre diventa l’assente inaccettabile ed i suoi ruoli vengono svolti dalla madre, i figli subiscono delle conseguenze educative e relazionali importanti.

padre assente

Crescono senza la possibilità di specchiarsi e riconoscersi con il genitore omologo e non sviluppano quella sana e dinamica competizione che li avvia alla socialità.

L’eclissi della figura paterna può ingenerare nel figlio una profonda sofferenza per la privazione di beni fondamentali quali la cura, l’affetto, l’amore genitoriale che integrano un vero e proprio danno non patrimoniale il cui risarcimento viene calcolato sulla base delle tabelle da danno da morte, con una riduzione da disporsi in via equitativa.

Non è ritenuto più sufficiente il contributo di un padre che si limiti alla sola sfera economica imponendo, però, una sua assenza fisica ed affettiva.

Il concetto di bigenitorialità, infatti, è nato per garantire la presenza di entrambe le figure genitoriali affinché venga realizzato un progetto genitoriale sano, equilibrato e condiviso.

E per citare i classici non dimentichiamo cosa scriveva Niccolò Tommaseo già nel 1834

Non è vero che l’educazione de’ primi anni sia tutta alle cure materne affidata. Anco il padre ci ha l’uffizio suo, e non leggiero: a lui spetta più propriamente l’educazione dell’intelletto, educazione che sin da’ primi mesi può e deve incominciare” (tratto da “Dell’educazione).

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *