27 dicembre 2014 Francesca Forani

Mamma, con chi sto io a Natale?

A Natale tutte le strade conducono a casa, nella intimità della famiglia.

Ma quale sarà l’accoglienza riservata a Natale ai figli dei genitori separati?

Siamo quasi tutti divorziati, risposati o accompagnati, le nostre relazioni familiari sono ampliate, disomogenee, multiple e spesso tormentate.

E, puntualmente, durante le festività natalizie si ripropone il problema dei figli contesi e la loro collocazione nel giorno di Natale, Capodanno ed Epifania.

La normativa sull’affido condiviso sancisce il diritto dei figli minorenni a trascorrere le festività natalizie con entrambe le figure genitoriali, al fine di evitare la completa disgregazione del nucleo familiare e mantenere un, seppur minimo, equilibrio psicologico ed affettivo.

nataleSi sa che la rottura dei legami familiari rappresenta per tutti i componenti della famiglia una delle esperienze più traumatiche e difficili da affrontare e gestire.

Per questo motivo la collaborazione tra genitori rende il percorso più semplice ed agevole.

Ascoltare, inoltre, le preferenze dei bambini, tenendo conto delle loro esigenze e desideri e rispettando le loro scelte, contribuisce a rendere più serena la festa, per antonomasia, più ansiogena dell’anno.

Le statistiche purtroppo ci indicano, con fredda determinazione, che Natale è, invece, il momento dell’anno in cui i genitori acuiscono i loro conflitti nel meschino tentativo di escludersi l’un l’altro dalla possibilità di trascorrere le festività con i propri figli.

Il Natale per i genitori separati o divorziati spesso costituisce un nuovo territorio pieno zeppo di emozioni negative in cui non si sa bene come muoversi.

In questi casi chiedere l’aiuto ad altri famigliari od amici può fare la differenza, così come cercare di creare nuove tradizioni familiari o rivolgersi al mediatore famigliare per un supporto tecnico e pratico.

Cancellate i vostri sensi di colpa derivati dal fatto che i vostri figli non possono più trascorrere il Natale con mamma e papà, e collaborate con i vostri ex coniugi in modo responsabile e costruttivo.

Il dono più grande che possiate fare ai vostri figli a Natale è anteporre le loro esigenze alle vostre.

E soprattutto non dimenticate mai che “Christmas is about children!“

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *